CIAO, SIAMO AMANDA & MARCO

E QUESTA E’ LA NOSTRA STORIA

Fotografo Italiano incontra wedding planner Americana

Aggiungete una Vespa, un po’ di genio e sregolatezza, cura maniacale per i dettagli ed avete un bel quadretto del nostro team. Siamo marito e moglie, espatriati, ritornati, innamorati di quello che facciamo, della gente che incontriamo, i posti che visitiamo ed il cibo che gustiamo in giro per il nostro lavoro.

0
Macchinette Fotografiche Consumate
0
Coppie fotografate
0
Anni in Business
0
Paesi Visitati Fotografando Matrimoni

MARCO

Perugino di nascita, per via del lavoro del babbo, ci spostiamo parecchio con la famiglia in giro per l’Italia. Così passo l’infanzia a giocare sulle spiagge assolate dell’Abruzzo e poi a studiare tra le nebbie padane della dotta Padova. Sapete come si dice: sasso che rotola non fa il muschio. A quel tempo non sapevo che sarebbe stato un filo conduttore nella mia vita. Come non mi aspettavo che la camera oscura di mio padre potesse diventare uno dei miei passatempi preferiti. Il babbo era appassionato di fotografia e ha fatto un ottimo lavoro a documentare le avventure della nostra famiglia. Lui mi ha insegnato a raccontare storie con le foto. Mi ha messo la macchinetta in mano fin da piccolo e io ho continuato ad usarla da allora. Nel 2001 c’è un altro trasferimento, ma questa volta sono da solo. Mi trasferisco negli USA e, non senza stupefacenti peripezie, riesco a trasformare una passione per la fotografia in una professione. Apro uno studio fotografico dedicato a ritratti e matrimoni e da allora non ho più smesso. Quando con Amanda abbiamo deciso di trasferirci in Italia nel 2017 è stato come se un grande cerchio si chiudesse. Adesso sono tornato nelle mie verdi colline e faccio il fotografo per clienti italiani e stranieri che condividono la passione che noi abbiamo per questo paese, il suo cibo, l’emozione che porta esplorarne arte e storia e la gioia che deriva dal condividere queste esperienze con i propri amici e la famiglia. 
 
Quando non sono impegnato tra macchinetta fotografica e computer, potete trovarmi in giro per la campagna a potare olivi, cucinare piatti tipici italiani ad Amanda ma soprattutto a cazzeggiare con chitarre, valvole, altoparlanti ed amplificatori, nella perenne ricerca del “suono perfetto”.

AMANDA

La mia famiglia ha una storia preferita a mio riguardo, di quando a 4 anni ho puntato il dito a mio papà, che é alto quasi due metri, e gli ho detto con tono di sfida: “No! Il capo sono io!” Ancora ridiamo su chi sia il capo, anche se oggi preferisco il termine Leader. Mi é sempre piaciuto essere in prima fila, a scuola come nella vita. Dopo la laurea all’Oklahoma State University mi sono trasferita a Seattle, dove ho lavorato per vari anni nel settore finanziario. Non faceva per me, così ho detto addio ai bellissimi territori del Nord Ovest e sono tornata nella città natale: Tulsa. Lì mi sono occupata di business development e, allo stesso tempo, ho assunto un ruolo organizzativo per conferenze, eventi pubblici, e fundraisers. Ho offerto il mio aiuto ad organizzazioni di volontariato per attività che avessero impatti benefici sulla comunità. Poi ho incontrato Marco (ad un matrimonio) ed abbiamo visitato insieme l’Italia e la sua città natale Perugia. E proprio durante una delle nostre scorribande italiane sono caduta vittima del fascino e bellezza del territorio. Cosi tanto che abbiamo deciso di sposarci in Umbria. E proprio organizzando il nostro matrimonio mi é stato chiaro quanto fossi attratta da uno stile di vita diverso, e che la mia passione per l’arte e la cultura trovassero terreno fertile in Italia.  Adesso per Simonelli Studio mi occupo dell’aspetto organizzativo per i nostri clienti locali e per i destination weddings dei nostri clienti in cerca di un’avventura in Italia. Amo particolarmente condividere tutte le nuove scoperte ed i segreti che questo paese nasconde.
 
Nel tempo libero mi trovate nel mio orto, nel mio studio d’arte oppure a correre ascoltando una delle mie curatissime playlist. Amo esplorare il territorio a piedi. Il miglior modo per scoprire nuovi posti é facendosi una bella corsa. Ecco perché ovunque vado mi porto le mie scarpe da jogging.

Catturati nel nostro habitat naturale